Lavapezzi, 7 errori da evitare

Sulla base delle esperienze negative di diversi stampatori flexo, oggi analizziamo le problematiche che molti stampatori affrontano ogni giorno a causa di sistemi di pulizia generici e come evitare di cadere nei tranelli dei fornitori generalisti. Si tratta di 7 ERRORI DA EVITARE quando si valuta l’acquisto di una lavapezzi per il reparto flexo.

ERRORE #1
SCEGLIERE UNA LAVATRICE INDUSTRIALE generica.

La classica frase: “Il mondo è pieno di lavatrici a spruzzo” è proprio vera! Quante volte ho trovato nei capannoni dei miei clienti stampatori flexo a banda stretta impianti recuperati da settori industriali che non c’entrano nulla con il nostro. Peccato però che raramente hanno getti e dotazioni interne in grado di pulire a fondo vaschette, racle e calamai delle macchine flexo. Soprattutto le vaschette di nuova generazione, quelle bombate e con pieghe poco accessibili che difficilmente consentono una pulizia efficace al primo colpo. E quindi finisci per avere una lavapezzi che non lava come dovrebbe e ti trovi a lavare a mano con tutte le difficoltà e i ritardi del caso. 

ERRORE #2 
NON SCEGLI PRODOTTI SPECIFICI

Un sistema di pulizia generico che lavora con un prodotto non specifico per il settore flexo purtroppo non ti dà la garanzia di pulizia accurata. Risultato? A fine ciclo, le vaschette hanno ancora residui di inchiostro che devi rimuovere a mano, come facevi prima di avere una lavapezzi.

ERRORE #3
LIQUIDI PERICOLOSI IN AZIENDA

Nel 2019 inserire liquidi pericolosi in azienda significa essere bersagliati da controlli e sommersi dalla burocrazia in quanto i solventi utilizzati nelle lavatrici industriali prevedono una regolamentazione molto restrittiva circa l’ubicazione e lo stoccaggio dei fusti. E non parliamo del relativo smaltimento perché sono dolori. L’errore 3 spesso comporta altri effetti collaterali. Vedi i punti successivi.

ERRORE #4
COSTOSI SISTEMI DI ASPIRAZIONE

Quando hai una lavatrice che utilizza solventi o liquidi pericolosi sei costretto a dotarti di costosi sistemi di aspirazione per via delle esalazioni nocive e ogni volta che passano le autorità incroci le dita che non ti facciano storie. Quindi attenzione! Quando vedi lavatrici che sul retro hanno ingombranti tubazioni da collegare ai sistemi di aspirazione chiedi maggiori dettagli circa i liquidi da utilizzare perché potrebbero non essere conformi o prevedere costose predisposizioni. 

 

ERRORE #5
PERDERE TEMPO GIOCANDO AL PICCOLO CHIMICO

Il fatto di utilizzare dei solventi non significa necessariamente risparmio. Può significare costi e perdite di tempo in operazioni di distillazione e pratiche di smaltimento.  E se ti dicessi che esistono detergenti a lunga durata che ti permettono di usare per mesi le stesse taniche di prodotto e addirittura di “riciclarle” allungando ulteriormente loro il tempo di utilizzo? Vale la pena approfondire questo punto, credimi. Chiedimi maggiori dettagli. 

ERRORE #6
USARE PRODOTTI CHIMICI

Lavatrici non specifiche per il settore flexo usano prodotti chimici che dovranno essere smaltiti secondo la normativa vigente, con tutti i relativi costi per l’azienda. Esistono invece detergenti idonei anche per i settori più restrittivi, anche quelli dell’alimentare che sono stati studiati per agire sugli inchiostri flexo, base solvente, acqua o UV. Anche su quelli ad alta pigmentazione e ad essiccazione rapida.

ERRORE #7
NOLEGGIARE UNA LAVATRICE INDUSTRIALE COSI’ TI LEVI UN PENSIERO [… ma non risolvi il vero problema!]

Quanti clienti si sono pentiti dopo aver scelto di noleggiare una lavatrice industriale… L’intento è nobile: Togliersi  qualsiasi manutenzione legata alla macchina e qualsiasi grattacapo relativa allo smaltimento.  Tu paghi una quota mensile per macchina e solventi utilizzati.  Ti dici: “… così non devo neanche pensare allo smaltimento, perché la quota include pure quello!”. 

Sì, è vero. Non devi pensare allo smaltimento.

… Peccato però che nella maggioranza dei casi con quello che paghi per il noleggio ti potresti comprare una buona lavapezzi nuova che ti dura una vita!

… e lo smaltimento non è terribile come sembra, se usi i prodotti giusti.

Se tutto quello che hai sempre desiderato è organizzare un cambio colore senza l’ansia da fermo macchina, occupandoti solo di cliché, pantoni, carta e insomma di tutto ciò che serve davvero per un avviamento rapido e a regola d’arte posso darti L’ALTERNATIVA che ti permetterà di vivere il cambio colore con serenità dimenticandoti l’incubo delle parti macchina incrostate.

GUIDA PER LO STAMPATORE

SEI STUFO DI IMPAZZIRE AD OGNI CAMBIO COLORE?

Una guida completa riservata ai responsabili di produzione che ad ogni cambio colore lottano contro il tempo e che ogni giorno affrontano tutte le difficoltà organizzative legate alla pulizia manuale delle parti macchina.

Richiedi subito maggiori dettagli

SCOPRI QUALI SONO GLI ASPETTI CHE RENDONO LINDA
DIVERSA DALLE MACCHINE CONCORRENTI.
cb

Cristiano Bottazzini

Responsabile Area Tecnica

"Da 20 anni, supporto i responsabili di produzione nella realizzazione di cliché perfetti per ottenere la giusta qualità in stampa. La mia specialità è analizzare le variabili e dimostrare i risultati ottenuti tramite strumentazione elettronica.
Oggi faccio quello che più mi piace...
porto SOLUZIONI !"

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca